Truffa nel Selfpublishing e Tempi del Selfpublishing

Nonostante le apparenze, i concetti di “truffa nel Selfpublishing” e “tempi del Selfpublishing” hanno una forte correlazione. Infatti è impossibile affrontarne uno senza affrontare anche l’altro, e viceversa. Ecco perché.


Alcune premesse sulla truffa nel Selfpublishing

Prima di analizzare nel dettaglio i concetti di “truffa nel Selfpublishing” e “tempi del Selfpublishing” è opportuno fare alcune doverose premesse. Nonostante sul Web si possano trovare delle autentiche fregature, è anche vero che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio.
In altre parole bisogna saper analizzare ogni aspetto relativo ad una qualsiasi possibilità e questo vale anche per il Selfpublishing.
Infatti, la cosa più sbagliata da fare è proprio quella di trarre delle conclusioni affrettate. Sbaglia chi vede la truffa ovunque, ma sbaglia anche chi prende per oro colato tutto ciò che legge o ascolta.
Insomma, bisogna essere in grado di andare oltre alla dualità più rigida e assoluta.
In questo articolo non faremo altro che sviscerare tutti gli aspetti connessi a questi attività, in modo che chiunque possa farsi la sua idea senza rimanere vittima di insensati preconcetti causati da una cattiva informazione.

Nonostante sul Web si possano trovare delle autentiche fregature, è anche vero che non bisogna fare di tutta l'erba un fascio.
Nonostante sul Web si possano trovare delle autentiche fregature, è anche vero che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio.

Indice:

Perché tanti parlano di truffa nel Selfpublishing?
Pigrizia oppure truffa?
I tempi del Selfpublishing.
L’importanza della formazione.
Non cadere nella truffa del Selfpublishing.
Perché è importante rispettare i tempi del Selfpublishing.
Truffa nel Selfpublishing e tempi del Selfpublishing: conclusioni.

Perché tanti parlano di truffa nel Selfpublishing?

Questa è proprio una bella domanda: perché tanti parlano di truffa nel Selfpublishing? I motivi possono essere molteplici.
Come già anticipato, c’è chi vede la truffa ovunque, non solo sul Web. In tal caso ha poca importanza che si tratti di Selfpublishing piuttosto che di un’altra attività. Questo tipo di persone parte prevenuta nei confronti di qualsiasi cosa.
C’è chi invece fa certe affermazioni perché, dopo averci provato, non ha ottenuto i risultati sperati. Ecco che qui si può spalancare un mondo perché le variabili sono davvero tantissime.
Certo, sul Web è possibile prendere delle fregature, ma questo accade anche nella vita reale di tutti i giorni. Allo stesso tempo c’è chi parla di truffa al fine di camuffare dei propri insuccessi personali, magari causati da poco impegno e forza di volontà.
Dove sta la verità in mezzo a tutto questo? Cerchiamo di scoprirlo insieme.

Pigrizia oppure truffa?

Dove sta il confine tra truffa e pigrizia? Per rispondere a questa domanda è fondamentale avere chiaro cosa sia il Selfpublishing. In italiano chiameremmo questa attività “auto-edizione” oppure “auto-pubblicazione”.
In pratica si tratta di realizzare dei contenuti testuali e pubblicarli senza doversi affidare ad una casa editrice convenzionale. Possiamo quindi considerare il Selfpublishing sia sotto l’aspetto artistico che imprenditoriale.
Infatti, un qualsiasi artista percepisce delle rendite passive chiamate royalties, ovvero delle percentuali riconosciute per ogni copia venduta.
Economicamente parlando, le royalties sono delle rendite passive, ovvero una tipologia di guadagno molto diversa dalla classica retribuzione oraria. Per percepire quest’ultima è necessario lavorare costantemente, mentre con le royalties è sufficiente farlo una volta sola.
Ecco perché il Selfpublishing può essere visto sotto entrambi gli aspetti ed è sempre oggetto di studi da parte degli esperti del settore.

Come per tutte le attività imprenditoriali, i risultati non appaiono dall'oggi al domani, e questo vale anche per i tempi del Selfpublishing
Come per tutte le attività imprenditoriali, i risultati non appaiono dall’oggi al domani, e questo vale anche per i tempi del Selfpublishing

I tempi del Selfpublishing

Da che mondo è mondo, il segreto di una qualsiasi attività imprenditoriale di successo non è mai la fortuna. Certamente quest’ultima può essere d’aiuto in alcuni casi, tuttavia sono conoscenza, consapevolezza e determinazione a fare la differenza.
Questo significa che i risultati non appaiono dall’oggi al domani, e questo vale anche per i tempi del Selfpublishing.
Infatti, prima di cimentarsi in questa attività, è necessario acquisire le giuste competenze. Questo, naturalmente, richiede del tempo.
Una volta acquisite, bisogna poi metterle in pratica e attendere che maturino i “frutti” del proprio lavoro.
Una qualsiasi attività imprenditoriale non da certo i risultati sperati dall’oggi al domani, ma è il risultato di un lavoro costante e progressivo nel tempo.
Purtroppo alcune persone parlano male del Selfpublishing proprio perché non hanno rispettato e/o atteso le giuste tempistiche.

L’importanza della formazione

Alcune persone hanno ottenuto scarsi risultati con il Selfpublishing perché non hanno ricevuto la giusta formazione. In altre parole, sbagliando questa prima fase, il resto è sopraggiunto a mo’ di cascata.
Ecco perché è importante prendersi del tempo non solo per acquisire le giuste competenze, ma anche per capire la validità del corso che si sta seguendo. In rete c’è un po’ di tutto, ma per distinguere quelli seri dalle truffe è sufficiente prestare attenzione ad alcuni dettagli.
Una piccola parte di questi ha recensioni positive, mentre il resto non ne ha.

La domanda è tanto banale quanto lo è la risposta: “Come mai non ne hanno?”.
I motivi possono essere solo 2:

Coloro che hanno ottenuto scarsi risultati con il Selfpublishing è perché non hanno ricevuto la giusta formazione.
Coloro che hanno ottenuto scarsi risultati con il Selfpublishing è perché non hanno ricevuto la giusta formazione.

Non cadere nella truffa del Selfpublishing

Per riassumere, possiamo affermare che l’unico modo per non cadere nella truffa del Selfpublishing sia quello di prestare molta attenzione ai corsi che si frequentano. A tal proposito,Vincere su Amazon – Selfpublishing” di Antonio Vida è senz’altro uno dei più discussi.
Alcuni sostengono che sia una fregatura, altri, invece, sostengono che sia stata l’occasione che ha permesso loro di dare un svolta alla propria vita.
Soffermiamoci un secondo su questo aspetto. Quante sono le persone che possono dare una testimonianza positiva con numeri alla mano? Tante e non serve molta fatica per trovarle. Basta seguire i canali ufficiali del corso per trovare tantissime testimonianze in cui le persone ci mettono la faccia.
Al contrario, quante sono le persone che lo definiscono una fregatura? Poche, e molto spesso lo fanno attraverso affermazioni sgrammaticate postate sui social, “protetti” dal loro nickname.

Perché è importante rispettare i tempi del Selfpublishing

E’ importante rispettare i tempi del Selfpublishing proprio per non ritrovarsi nella stessa condizione di coloro che lamentano di aver preso la fregatura. Alcuni perché hanno frequentato un corso che era palesemente un truffa, altri invece perché hanno voluto “accorciare” i tempi rispetto alla tabella di marcia.
Tranne che in musica, improvvisare non è mai un’ottima scelta. Infatti, specialmente nelle attività imprenditoriali, improvvisare significa aumentare notevolmente il rischio di fare un bel buco nell’acqua.
Ecco perché, una volta trovato un corso valido come “Vincere su Amazon – Selfpublishing” di Antonio Vida, è anche necessario procedere rigorosamente step by step.
Per fare un paragone con il mondo dei motori possiamo dire che è inutile possedere una Ferrari se poi non si ha anche la pazienza di imparare a guidarla.
Anzi, procedere senza cautela potrebbe voler dire rischiare di farsi del male e questo vale anche per attività imprenditoriali come il Selfpublishing.

“Vincere su Amazon – Selfpublishing” di Antonio Vida
Vincere su Amazon – Selfpublishing” di Antonio Vida

Truffa nel Selfpublishing e tempi del Selfpublishing: conclusioni

“Truffa nel Selfpublishing” e “tempi del Selfpublishing” sono 2 aspetti fortemente correlati tra loro. Premesso che le truffe esistono, è possibile tenersi alla larga da esse proprio prendendosi il tempo necessario per valutare ogni singolo aspetto legato ad una nuova opportunità.
Il Selfpublishing non fa eccezione. Su Internet è possibile trovare davvero di tutto, ma i corsi come “Vincere su Amazon – Selfpublishing” di Antonio Vida si contraddistinguono subito. Ciò che fa la differenza è sicuramente l’opportunità di comunicare direttamente con chi ha già frequentato il corso e poter conoscere la sua esperienza diretta.
Nessuno darebbe questa opportunità se non fosse sicuro al 100% della qualità del prodotto che offre. Allo stesso tempo non è sufficiente trovare il corso giusto, ma è anche necessario frequentarlo e applicare la teoria imparata senza voler accorciare i tempi o strafare.

Cosa significa Selfpublishing? Conviene davvero?

cosa è il self-publishing

Tanti si chiedono cosa significa “Selfpublishing” mentre altri, sapendo già di cosa si tratta, si chiedono se il Selfpublishing conviene davvero. Grande opportunità di guadagno oppure astuta operazione di marketing?

Selfpublishing e la sua convenienza: alcune premesse

Prima di dare una valida risposta a domande come “Cosa significa Selfpublishing?” e “Il Selfpublishing conviene davvero?” facciamo alcune importanti premesse. E’ vero, su Internet se ne leggono di tutti colori ma non per questo bisogna partire prevenuti.
La rete non è altro che la trasposizione di quelle che sono le dinamiche del mondo reale. Insomma, alcuni principi possono valere in entrambi i “mondi”. Sappiamo bene che in quello fisico non esiste solo il “bianco” e il “nero”, ma nel mezzo ci sono tantissime altre sfumature.
In altre parole non tutte le proposte commerciali sono delle truffe e questo accade anche su Internet. Pertanto, anche il Selfpublishing va analizzato sotto ogni singolo aspetto prima di tirare qualche conclusione su di esso.
Detto questo, nel corso dell’articolo li affronteremo uno ad uno, in modo dettagliato ed imparziale.

Self.publishing significa “auto-edizione” oppure “auto-pubblicazione”.

Indice:

Cosa significa Selfpublishing?
Creatività: professione o passione?
Il Selfpublishing conviene davvero?
I vantaggi della rendita passiva.
Come fare Selfpublishing di successo.
Vincere su Amazon – Selfpublishing di Antonio Vida.
Cosa significa “Selfpublishing”: conclusioni finali.

Cosa significa Selfpublishing?

Per rispondere alla domanda “Cosa significa Selfpublishing?” è sufficiente tradurre in italiano questo neologismo inglese. Noi italiani utilizzeremmo l’espressione “auto-edizione” oppure “auto-pubblicazione”.
Infatti, grazie ai numerosi passi in avanti compiuti dalla tecnologia, oggi è possibile non solo scrivere un libro in proprio, ma anche pubblicarlo. Pensiamo, ad esempio, ai famosi “e-book”, ovvero dei libri in “formato elettronico”.
In termini pratici sono dei semplici pdf, ovvero dei file che chiunque può creare con il proprio computer. Il tutto senza essere scrittori oppure tipografi di professione.
Invece oggi, per quanto riguarda la pubblicazione, sempre grazie ad Internet c’è la possibilità di proporre un qualsiasi prodotto a prezzi irrisori.
Facciamo un esempio molto banale con E-Bay: quante persone hanno venduto dei loro oggetti senza avere un negozio di oggettistica?
Ora, è possibile affermare che “auto-pubblicare” un libro sia una fregatura? Certo che no, anzi.

Creatività: professione o passione?

Teoricamente parlando, “auto-pubblicare” un libro non è niente di diverso da “auto-pubblicare” i propri scatti su Facebook piuttosto che su Instagram. Quante persone lo fanno senza essere fotografi di professione e senza voler nulla in cambio?
La stessa cosa vale anche per il Selfpublishing che può essere analizzato sotto tanti punti di vista differenti.
Prima di proseguire oltre è necessario fare un’importante distinzione: c’è chi lo fa per professione mentre c’è chi lo fa per pura passione.
Nel secondo caso sarebbe impossibile parlare di truffa o fregatura. Chi fa Selfpublishing per passione lo fa per puro scopo di condivisione, come del resto fanno già tanti altri artisti in altrettante discipline.
Se invece vogliamo analizzare il Selfpublishing sotto il profilo della rendita economica, ecco che la questione di fa più complessa. Nei prossimi paragrafi cercheremo di fare ulteriore chiarezza in merito.

Il Selfpublishing conviene davvero?

Eccoci giunti a uno degli aspetti più controversi: il Selfpublishing conviene davvero? Quest’ultimo è da considerarsi al pari di qualsiasi altra attività artistica o creativa, pertanto i guadagni consistono in rendite passive.
Per dirla in parole povere, si lavora una volta sola, salvo poi percepire delle rendite a vita. Ecco come guadagnano scrittori, musicisti e inventori di brevetti. Di sicuro, ciò si presenta come un’allettante alternativa rispetto alla classica retribuzione.
Infatti la stragrande maggioranza delle persone viene pagata in relazione alle ore lavorate e ciò vale per tutte le categorie. L’unica differenza tra l’avvocato e l’operaio sta nella quota oraria percepita perché entrambi sono sempre e comunque costretti a “barattare” il loro tempo e le loro energie in cambio di una retribuzione.
In altre parole, il Selfpublishing è l’attività adatta a chi vuole guadagnare anche “tempo”, oltre al denaro.

I vantaggi della rendita passiva

Come già accennato nel paragrafo precedente, la rendita passiva ha senza dubbio i suoi vantaggi. Avere energie e tempo a disposizione significa essere nelle condizioni di intraprendere un nuovo business.
Insomma, mentre vengono percepite le rendite dell’opera già pubblicata, è possibile idearne e pubblicarne una nuova. Questo significa raddoppiare le rendite e tale processo può essere, tecnicamente, ripetuto all’infinito.
E’ un aspetto molto importante perché, dato il continuo aumentare del costo della vita, chi guadagna con la normale retribuzione potrebbe avere delle difficoltà.
Ogni giorno ha 24 ore quindi, anche volendo, prima o poi si raggiunge un limite oltre il quale è impossibile continuare a lavorare. Di conseguenza anche i guadagni subiscono la stessa limitazione perché sono direttamente proporzionali alle ore lavorate.
Ricapitolando, è più conveniente dover sottostare a dei limiti o vincoli oppure avere la libertà a 360°? Di contro, la libertà bisogna anche sapersela guadagnare.

Avere energie e tempo a disposizione significa essere nelle condizioni di intraprendere un nuovo business.

Come fare Selfpublishing di successo

Dopo aver capito cosa significa Selfpublishing e perché conviene sotto il profilo economico, possiamo affrontare l’ultimo aspetto, forse il più importante. L’unico modo per svolgere questa attività con successo è possedere il giusto know-how.
Dato che può essere considerata anche un’attività imprenditoriale, alcuni professionisti del settore hanno deciso di studiare il Publishing da questa prospettiva. Tra questi troviamo Antonio Vida, già noto per il suo corso di successo “Vincere su Amazon”.
Ciò che ha fatto è stato quello di capire il potenziale di questa attività alla luce di quello che è l’attuale mercato.
Grazie alla rete, da un lato sono nate nuove professioni, mentre altre preesistenti hanno avuto maggiore visibilità.
Una di queste è senza dubbio la figura del “Ghost writer”. Esattamente, cosa fa di mestiere? Ha qualche correlazione con il Selfpublishing? Cerchiamo di dare una riposta a queste 2 domande.

Vincere su Amazon – Selfpublishing di Antonio Vida

Il corso “Vincere su Amazon – Selfpublishing” di Antonio Vida è rivoluzionario perché, grazie ad esso, tutti possono cimentarsi in questa attività senza essere degli scrittori. Ciò è possibile solamente grazie alla figura del “Ghost writer”.
La traduzione italiana sarebbe “scrittore fantasma”, tuttavia utilizzare l’espressione “scrittore per conto terzi” la rende meno spettrale. In pratica si tratta di scrittori professionisti che decidono di cedere i diritti d’autore delle loro opere.
Questo significa che chi le compra diventa a tutti gli effetti il loro proprietario e pertanto può vantare il suo diritto di incassare le royalties, ovvero le rendite passive.
E’ facile intuire che muoversi in questo mondo senza sapere come fare porterebbe inevitabilmente ad una perdita di tempo ed energie. Quindi il Selfpublishing conviene davvero solo se si hanno le giuste competenze. Il corso “Vincere su Amazon – Selfpublishing” di Antonio Vida è sicuramente il più completo ed esaustivo.

Cosa significa “Selfpublishing”: conclusioni finali.

Siamo giunti alla fine di questo articolo in cui abbiamo dato una chiara risposta a domande come “cosa significa Selfpublishing?” e “Il Selfpublishing conviene davvero?”. Per riassumere, potremmo dire che quest’attività può essere vista sia sotto il profilo artistico che imprenditoriale.
C’è chi pubblica per pura passione mentre c’è chi lo fa con il chiaro intento di ottenere le rendite passive.
Infatti il Selfpublishing, al pari di qualsiasi altra attività artistica o creativa, prevede delle royalties, ovvero delle quote che il possessore dei diritti d’autore percepisce a vita.
A prima vista potrebbe sembrare un impresa assai ardua, soprattutto per via del fatto che scrivere un libro non è da tutti.
Grazie però al corso “Vincere su Amazon – Selfpublishing” di Antonio Vida è possibile cimentarsi in questa attività senza essere scrittori ma avvalendosi dei giusti ghost writer.

Antonio VIDA

Cosa significa Selfpublishing. I tempi del Selfpublishing

investire nel selfpublishing

Cosa è il self-publishing. Significato ed utilizzo

I neologismi anglosassoni stanno diventando sempre più utilizzati anche nella nostra lingua. Il Selfpublishing non fa eccezione. Sono molti i dubbi e le perplessità legate a questa attività, a cominciare dalle sue tempistiche.

Premesse generali sul Selfpublishing

Sempre più persone stanno ricercando sul Web “Cosa significa Selfpublishing” e “Tempi Self Publishing”. Prima di vedere nel dettaglio tutti gli aspetti connessi a queste parole chiave è doveroso fare alcune premesse.
In linea di massima, il Selfpublishing può essere considerata un’attività imprenditoriale al pari di tante altre. Quindi sappi fin da subito che non si tratta di qualche metodo miracoloso in grado di farti diventare milionario dall’oggi al domani senza fare alcuna fatica.
Insomma, in linea di massima, fare Selfpublishing significa metterci impegno, costanza e dedizione. Infatti l’unico modo per diventare ricchi dall’oggi al domani senza far fatica è quello di giocare al Superenalotto oppure ereditare beni e capitali da parenti che sono già ricchi.

Indice:

Cosa significa Selfpublishing.
Cosa significa Selfpublishing sul piano economico.
Non è tutto oro ciò che luccica.
Tempi del Selfpublishing.
I fattori che determinano i tempi del Selfpublishing.
La verità sui tempi del Selfpublishing.
Cosa significa Selfpublishing: conclusioni.
Non esiste la certezza in merito ai tempi del Selfpublishing

Cosa significa Selfpublishing
Cosa significa Selfpublishing

Cosa significa Selfpublishing

Cosa significa “Selfpublishing”? In italiano potremmo tradurre questa espressione come “auto-edizione” o “auto-pubblicazione”.
In termini più concreti, fare Selfpublishing significa pubblicare in proprio dei contenuti letterali senza avvalersi di una casa editrice.
Tutto ciò fino a poco tempo fa poteva sembrare pura fantasia ma, grazie all’avvento di Internet, è diventata un’attività alla portata di tutti. Infatti il commercio di e-book fa parte della nostra realtà quotidiana proprio come lo sono già i libri di carta stampata.
Non a caso “e-book” è un altro neologismo anglosassone che in italiano può essere tradotto come “libro in formato elettronico”.

Cosa significa Selfpublishing sul piano economico

Ora analizziamo uno degli aspetti più controversi, ovvero cosa significa Selfpublishing sul piano economico. Per far ciò pensiamo a quella che è l’attività di un normale scrittore. In cosa consistono i suoi guadagni?
Essi sono costituiti dalle “royalties”, ovvero delle percentuali che lo scrittore incassa in base al numero di copie vendute. In altre parole, una volta scritto il libro, il suo autore sarà nelle condizioni di guadagnare a vita, senza la necessità di compiere altri sforzi.
Ecco perché sempre più persone stanno cercando di saperne di più. Guadagnare con le royalties significa percepire delle rendite passive, ovvero guadagnare lavorando una volta sola, in un arco temporale ben delimitato.
Non a caso, molti scrittori, una volta ottenuto un discreto successo, decidono di prendersela comoda e godersi il loro tempo libero.
A chi non piacerebbe fare questa vita?

Non è tutto oro ciò che luccica

Detta così il Selfpublishing potrebbe sembrare una favola, ma in realtà è qualcosa di molto più concreto. Infatti, per riuscire in questo intento, è necessario impegnarsi a fondo. Non solo, un altro aspetto fondamentale è quello di capire tutte le dinamiche legate a questa attività.
Ad esempio, pochi sanno che è possibile fare Selfpublishing senza dover per forza scrivere un libro. Potrebbe sembrare un controsenso, giusto? In realtà non lo è e per capirlo è sufficiente osservare quello che è il fenomeno dei “ghost writer”, ovvero scrittori che decidono di vendere i diritti d’autore delle proprie opere dietro un compenso economico “una tantum”.
Ecco che in questo caso il Selfpublishing non è più da considerarsi un’attività artistica, ma un’attività imprenditoriale vera e propria.
In altre parole, investendo sui contenuti giusti è possibile ottenere dei guadagni, oltre che il recupero della cifra investita.
A tal proposito le domande sorgono spontanee: “Come si fa? Come faccio a contattare un ghost writer? Quanto mi costa? Come faccio a riconoscere un’opera dall’alto potenziale economico?”.

Tempi del Selfpublishing

Una volta trovate le risposte di cui al paragrafo precedente, ne sorge subito un’altra: “Quali sono i tempi del Selfpublishing”?
Riformuliamo la stessa domanda in termini ancora più schietti: “Dopo quanto inizio a vedere i primi guadagni?”.
Ovviamente, trattandosi di un’attività imprenditoriale, non esiste una risposta univoca a questa domanda.
I tempi del Selfpublishing non possono essere quantificati in modo esatto come i tempi di cottura della pasta.

Quali sono i tempi del Selfpublishing”?
Quali sono i tempi del Selfpublishing”?

I fattori che determinano i tempi del Selfpublishing

I fattori che determinano i tempi del Selfpublishing sono piuttosto variegati. Per capire questo concetto è sufficiente fare un esempio riferito ad una normalissima attività imprenditoriale.
Pensiamo a Tizio e Caio, 2 imprenditori che vogliono sfondare nel mondo della ristorazione. Entrambi devono investire nel locale, nel personale e nelle materie prime.
Nonostante ciò, Tizio inizia ad incassare i frutti del suo investimento prima di Caio. Come mai? Se entrambi lavorano nello stesso settore, come mai sono soggetti a tempistiche differenti?
La risposta è tanto semplice quanto complessa.
Il tutto dipende sia dalle loro capacità imprenditoriali che dal loro impegno personale. Infatti buttarsi a capofitto in un business senza una strategia non porta da nessuna parte.
Allo stesso modo, nonostante si sia in possesso delle più spiccate qualità imprenditoriali, senza impegno e dedizione i guadagni saranno sempre prossimi allo zero.

La verità sui tempi del Selfpublishing

Tenuto conto di quanto visto nell’esempio di cui sopra, il Selfpublishing non fa eccezione. A parità di competenze e nozioni, la differenza viene fatta dall’impegno e dalla determinazione di ogni singola persona.
Ecco cosa significa fare Selfpublishing: dare il meglio di sé senza risparmiarsi troppo. Ad esclusione dei vincitori del Superenalotto e dei ricchi ereditieri, tutte le altre persone di successo hanno in comune un aspetto molto importante.
Queste persone si sono “fatte il mazzo” per raggiungere i propri obiettivi, insistendo anche quando hanno incontrato delle difficoltà.
Ecco perché non è possibile quantificare i tempi del Selfpublishing in modo univoco. Infatti è impossibile quantificare l’impegno e la dedizione delle persone perché ognuna di esse è diversa dalle altre.
Allo stesso modo ogni persona ha delle proprie esigenze che quasi mai coincidono perfettamente con quelle degli altri.

investire nel self-publishing
Cosa significa Selfpublishing: conclusioni e delucitazioni

Cosa significa Selfpublishing: conclusioni

In conclusione, senza girare troppo attorno alla domanda “Cosa significa Selfpublishing?”, possiamo dire che quest’attività può essere considerata sotto un duplice aspetto.
Non a caso si tratta di un’attività artistica quanto imprenditoriale. Certo, grazie ai ghostwriter è possibile pubblicare dei contenuti senza doverli scrivere, ma comunque bisogna essere in grado di scegliere quelli giusti.
Allo stesso tempo bisogna anche conoscere tutti quegli aspetti tecnici che potranno decretare il successo della pubblicazione, piuttosto che un clamoroso buco nell’acqua.

Non esiste la certezza in merito ai tempi del Selfpublishing

Un altro aspetto di cui bisogna tenere conto è la mancanza di certezza legata ai tempi del Selfpublishing. Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, il tutto non dipende solo dalle nozioni tecniche o dalle doti imprenditoriali, ma anche dalla fatica e dall’impegno.
Ovviamente questo non vale solo per il Selfpublishing, ma per qualsiasi altro aspetto della vita, non solo sul piano lavorativo.
La differenza viene fatta sempre dalle persone, o meglio dalla loro determinazione e perseveranza. Infatti abbiamo sotto gli occhi numerosi esempi di persone che hanno successo e persone che falliscono clamorosamente.
Questo è un aspetto molto importante soprattutto in virtù del fatto che su Internet gira anche la cattiva informazione. Non esiste successo senza impegno, tranne i casi in cui a fare la differenza è la fortuna.
Un imprenditore di successo non considererà mai quest’ultima un fattore determinante, a differenza dei giocatori d’azzardo e degli arrampicatori sociali.