Guadagnare con Amazon: realtà o pura fantasia?

Guadagnare con Amazon” sono parole chiave che vengono cercate continuamente. Come mai le persone sono così interessante a questo argomento? In questo articolo daremo una risposta definitiva a questa domanda.

Come guadagnare con Amazon: alcune premesse

E’ davvero possibile guadagnare con Amazon? Certo, basta pensare a tutti coloro che attualmente stanno vendendo i loro prodotti o servizi proprio grazie a questo portale di e-commerce.
Però il punto della questione è un altro: esistono vari modi per sfruttare a proprio vantaggio i servizi del colosso americano.
La scelta di uno piuttosto che di un altro dipende dai risultati che vogliamo ottenere, ma anche dalla nostra situazione di partenza.
Nel corso di questo articolo analizzeremo ogni aspetto che li riguarda, tuttavia è opportuno chiarire sin da subito che Amazon non fa miracoli e lavorare su Internet richiede lo stesso impegno di qualsiasi altra professione.

Tutti i modi per guadagnare con Amazon

Prima di vedere nel dettaglio tutti i modi per guadagnare con Amazon, è opportuno fare qualche cenno preliminare in merito a questa compagnia. Fu fondata nel lontano 1994 e, all’epoca, era una grande libreria virtuale. Al contrario di quanto si possa pensare, Amazon non è stata concepita sin da subito per diventare ciò che è oggi.
Non importa quale oggetto tu stia cercando, sicuramente lo troverai in questa piattaforma. Questo vale anche per i libri: infatti, cercando un qualsiasi titolo su Google, i primi risultati della ricerca sono sempre quelli di Amazon.
Detto questo, possiamo iniziare questa rassegna sui vari metodi utilizzati per guadagnare con Amazon. A proposito, di sicuro ti starai chiedendo come mai abbia sottolineato il fatto che Amazon sia nata come libreria online, giusto? Beh sappi che questo non è un dettaglio e nei prossimi paragrafi capirai perché.

Come funziona questo portale di e-commerce

Molto sinteticamente, per guadagnare con Amazon è necessario vendere. Infatti è un portale di e-commerce, ovvero un luogo virtuale in cui domanda e offerta si incontrano. Il suo vantaggio più grande è quello di riuscire ad abbattere gran parte delle barriere fisiche che limitano il commercio tradizionale.
In altre parole, su Amazon è possibile sia vendere a tutto il mondo che comprare da tutto il mondo. Questo significa un numero elevatissimo di transazioni e quindi un giro d’affari pazzesco. Il tutto sta nell’inserirsi in questo “ambiente” nel modo corretto e procedere con tutti crismi del caso.
Inoltre bisogna tenere conto anche dell’elevata concorrenza che ogni giorno si fa sempre più agguerrita.

Uno dei metodi più conosciuti per guadagnare con Amazon consiste nelle affiliazioni
Uno dei metodi più conosciuti per guadagnare con Amazon consiste nelle affiliazioni

Guadagnare con Amazon: affiliazioni

Uno dei metodi più conosciuti per guadagnare con Amazon consiste nelle affiliazioni. Di cosa si tratta? In poche parole si tratta di vendita per conto terzi. Facciamo un esempio pratico.
Mettiamo caso che tu abbia un sito Internet e che tu voglia farlo fruttare sul piano economico. Uno dei modi migliori è proprio quello di pubblicizzare dei prodotti per conto del venditore. Se una persona compra quei prodotti cliccando sul link che ha trovato sul tuo sito, allora ti verrà riconosciuta una percentuale.
Proprio per questo Amazon mette a disposizione dei suoi iscritti la sezione affiliazione, in cui è possibile trovare il link personalizzato da inserire nelle proprie piattaforme.
Questo è un ottimo metodo perché davvero pratico e soprattutto a costo zero. Di contro è necessario avere un elevato numero di visitatori e/o followers, altrimenti i guadagni rischierebbero di essere davvero irrisori o addirittura nulli.

Un altro metodo utilizzato per guadagnare con Amazon è proprio quello di vendere ciò che si produce.
Un altro metodo utilizzato per guadagnare con Amazon è proprio quello di vendere ciò che si produce.

Vendere i propri prodotti

Un altro metodo utilizzato per guadagnare con Amazon è proprio quello di vendere ciò che si produce. Come abbiamo visto nei precedenti paragrafi, questo portale opera a livello mondiale, per cui le possibilità commerciali sono davvero tante.
Avere un ottimo prodotto è fondamentale, ma lo è altrettanto saperlo confezionare e proporre nel modo giusto. In altre parole è fondamentale avere visibilità. Ogni anno le aziende investono davvero tante risorse nel marketing, ecco perché Amazon può rappresentare un’ottima alternativa.
Analizzati i pro, ora vediamo i contro di questo metodo.
Come prima cosa bisogna avere una produzione già avviata oppure disporre di risorse economiche tali da avviarne una. In secondo luogo bisogna avere ottime conoscenze riguardanti l’ottimizzazione SEO, ovvero “Search Engine Optimization”. Come faccio a collocare il mio prodotto in cima ai risultati del motore di ricerca Amazon?

Guadagnare con Amazon grazie al Selfpublishing

Il terzo e ultimo metodo di questa rassegna riguarda il Selfpublishing. Cos’è? In che modo è possibile sfruttarlo per riuscire a guadagnare con Amazon? Cominciamo, innanzitutto, con il dare una definizione di “Selfpublishing”.
“Auto-edizione” o “auto-pubblicazione” sono i termini che utilizzeremmo in italiano. In altre parole si tratta semplicemente di realizzare e vendere in proprio dei contenuti testuali sotto forma di e-book, ovvero “libro elettronico”.
E’ un’attività che sta riscuotendo sempre più successo per via di una sua peculiarità: le rendite passive. Infatti scrittori, musicisti, ma anche inventori, una volta messa in commercio la loro opera, percepiranno a vita delle percentuali correlate al numero di vendite effettuate.
Esprimendo il concetto con parole molto semplici potremmo dire che si lavora una volta per non lavorare più.

Il terzo e ultimo metodo di questa rassegna riguarda il Selfpublishing. Cos'è? In che modo è possibile sfruttarlo per riuscire a guadagnare con Amazon? Cominciamo, innanzitutto, con il dare una definizione di “Selfpublishing”.
Il terzo e ultimo metodo di questa rassegna riguarda il Selfpublishing. Cos’è?

Il Selfpublishing anche per chi non sa scrivere

Certo, scrivere e pubblicare un proprio contenuto sarebbe la cosa migliore: zero spese e il massimo dei ricavi. Però in questo caso saremmo già scrittori di professione e non avremmo poi così tanta necessità di capire come guadagnare con Amazon.
Tuttavia esiste un’alternativa. Avevi mai sentito parlare dei “ghost writer”? Sono i così detti “scrittori fantasma”, ovvero degli scrittori professionisti che cedono i diritti d’autore delle loro opere previo pagamento di una cifra “una tantum”.
Vien da sé che chi acquista i diritti d’autore ne diviene anche il legittimo proprietario agli occhi della legge.
In poche parole è possibile comprare dei contenuti testuali dai ghost writer per poi rivenderli a nome proprio e incamerare le royalties, cioè le percentuali legate alle vendite dell’opera.
Ecco perché tutti possono fare Selfpublishing, compresi coloro che non riuscirebbero nemmeno a scrivere una filastrocca.

Fisco e Selfpublishing

Un altro aspetto che rende il Selfpublishing un’attività davvero interessante è quello che riguarda l’inquadramento fiscale. A differenza delle normali attività economiche di compravendita, il Selfpublishing è considerata un’attività artistica, pertanto le royalties percepite da colui (o colei) che detiene i diritti d’autore non sono soggette a tassazione.
A tal proposito non bisogna mai scordarsi che il bilancio di moltissime aziende è gravato proprio dai tanti e pesanti obblighi fiscali, specialmente in Italia.
Ecco perché il Selfpublishing rappresenta un’opportunità da non lasciarsi sfuggire: offre la possibilità di incamerare rendite passive a vita che non sono soggette a tassazione.
Proprio per questo all’inizio ho sottolineato il fatto che Amazon sia nata come libreria online e che sia tutt’ora attiva in questo ambito.

I metodi per guadagnare con Amazon: conclusioni

Nonostante Amazon sia nata come libreria, oggi è diventata il punto di riferimento di tutto l’e-commerce a livello mondiale. Tuttavia continua a proporre anche libri, in formato cartaceo ma anche elettronico.
I metodi più noti per guadagnare con Amazon consistono nelle affiliazioni e nella vendita di oggetti di propria produzione.
Nel primo caso si percepisce un determinato corrispettivo per ogni pezzo venduto, nel secondo, invece, i ricavi vanno tutti al venditore. Allo stesso tempo questi metodi hanno dei limiti: per vendere in affiliazione è necessario avere un elevato numero di contatti, mentre per vendere gli oggetti di propria produzione è necessario avere un’attività economica già avviata.
L’alternativa a questi 2 metodi è il Selfpublishing: grazie al lavoro dei ghost writer è possibile diventare proprietari dei diritti d’autore al fine di percepire le royalties. Queste non sono altro che le percentuali legate alle vendite, percentuali che non sono soggette a tassazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *