Selfpublishing saturo: fake news o pura realtà?

A proposito della questione “Selfpublishing saturo”, è davvero così oppure si tratta della solita fake news? In questo articolo troverai risposta a questa e ad altre domande.

Le fake news che girano sul Web

Prima di addentrarci nella spinosa questione “Selfpublishing saturo”, cerchiamo di capire meglio il fenomeno delle fake news che circolano sul Web. Perché esistono? Chi è che le mette in circolazione? E ancora, perché certa gente mette in giro false informazioni?
Ci vorrebbe un articolo a parte sulle fake news, tuttavia possiamo dire che in alcuni casi sono il frutto dell’ignoranza da parte di qualche blogger in buona fede, mentre in altri casi fanno parte di astute mosse di manipolazione delle masse.
Insomma, se ad un dato momento ci si rende conto che la concorrenza aumenta sempre di più, le strade possono essere solo 2:

Investire sulla propria attività al fine di diventare ancora più competitivi.
Cercare di dissuadere gli altri dall’avviare un business analogo.

Ecco perché bisogna prendere con le pinze tutto ciò che leggiamo: rischiamo di trovarci di fronte a delle vere e proprie falsità.

Selfpublishing saturo? Ecco come stanno davvero le cose

Perché qualche personaggio mette in giro la voce “Selfpublishing saturo”? I motivi possono essere 2:

gente con poca esperienza che ha avviato un business del genere senza ottenere successo.
Concorrenza sleale.

Il Selfpublishing è un tipo di business che, sotto certi aspetti, è al pari di altri. Pertanto, provare ad avviarne uno senza avere chiaro ogni aspetto connesso si tramuterà inevitabilmente in un buco nell’acqua.
Al contrario, c’è anche chi sta andando alla grande ma, proprio per tagliare le gambe alla concorrenza, dissuade le persone dall’intraprendere un business del genere. Insomma, è un po’ come quando il pescatore trova un punto propizio: agli altri suoi colleghi dirà sempre che c’è poco pesce e che non vale nemmeno la pena calare le lenze.
Come vedremo nei prossimi paragrafi, il Selfpublishing è tutt’altro che saturo, così come vedremo anche come avviarlo nel modo migliore.

Quand’è che un mercato viene definito saturo?

Cosa si intende esattamente con l’espressione “mercato saturo”? In economia, questo termine viene utilizzato per descrivere quella particolare condizione in cui la produzione da parte delle aziende supera la capacità di acquisto da parte del pubblico.
In altre parole, il mercato si satura quando si hanno in circolazione beni o servizi che non possono essere acquistati. A tal proposito, esistono nicchie di mercato più soggette a questo tipo di fenomeno, mentre altre non vengono toccate minimamente.
Ecco, il Selfpublishing rientra proprio tra queste ultime. Insomma, vendere un libro è cosa ben diversa da vendere un qualsiasi altro prodotto di consumo. Proprio per questo è impossibile parlare di “saturazione”: al massimo potremmo parlare di “scarsa competenza in materia”.
Anzi, a dir la verità, il Selfpublishing rappresenta una nicchia dalle infinite possibilità di successo, basta solo capire come coglierle e gestirle.

Il-Selfpublishing-e-una-nicchia-particolare

Il Selfpublishing è una nicchia particolare

Il “Selfpublishing” non è altro che “auto-edizione”, ovvero la pubblicazione di libri senza lo sponsor da parte di una casa editrice. In altre parole, stiamo parlando di prodotti artistici a tutti gli effetti.
Questi, a differenza dei beni di consumo, non potranno mai saturare alcun mercato. Anzi, di libri ne vengono pubblicati sempre di meno, quindi in realtà ci troviamo di fronte alla condizione opposta alla saturazione.
Tanto per fare un esempio, una volta comprato lo smartphone che tanto volevi, difficilmente ne compreresti di altri. Al contrario, ci sono persone che comprano anche 2 o 3 libri alla volta, questo perché il bisogno culturale è ben diverso da quello materiale. Per non parlare dei lettori più “voraci”, in grado di “far fuori” un libro in pochissimi giorni.
Il punto della questione consiste nel comprendere quali siano gli attuali gusti in fatto di letteratura e come proporre dei libri di qualità.

I gusti dei lettori

In relazione al Selfpublishing, uno degli aspetti più importanti riguarda proprio l’analisi del mercato. In pratica, prima di mettere in commercio un qualsiasi prodotto, è necessario comprendere quali siano i gusti dei potenziali clienti.
La stessa cosa vale anche per i libri: è ovvio che i gusti del lettore del 2020 sono ben diversi da quelli del lettore degli anni ’90.
Senza contare il fatto che, a fronte di determinati eventi, si può verificare un vero e proprio “boom” di richiesta.
Tanto per fare un esempio, con l’avvento dell’epidemia da COVID-19, sempre più persone hanno deciso di informarsi meglio acquistando libri che trattavano in modo approfondito questo argomento.
Ecco perché l’affermazione “il Selfpublishing è saturo” va considerata come una vera e propria fake news. Le opportunità sono sempre dietro l’angolo.

Chi è che mette in giro la voce “Selfpublishing saturo”?

Come già anticipato, la fake news “Selfpublishing saturo” è messa in circolazione sia da coloro che hanno avviato questo business improvvisando, sia da coloro che vogliono fare concorrenza sleale. Ecco perché bisogna sempre ponderare bene quando si leggono certe affermazioni.
In questi casi, la mossa migliore da fare è quella di rivolgersi a degli esperti del settore, in grado di darti tutte le informazioni di cui hai bisogno in modo professionale.
Infatti, non so se ci hai mai fatto caso, ma la stra grande maggioranza di certe affermazioni non sono mai supportate da prove concrete o da accurati studi di settore.
Al contrario, grazie ai corsi di qualità potrai avere una panoramica di 360° in merito al business che vuoi avviare, Selfpublishing compreso.

Il Selfpublishing non è saturo

Il Selfpublishing non è saturo

Selfpublishing saturo? Neanche per sogno, anzi. Ci sono davvero ottime novità in merito, specialmente in vista del Natale. Infatti, sono state aperte da poco le iscrizioni a “Vincere su Amazon – Selfpublishing” a cura di Antonio Vida.
Si tratta del miglior corso italiano dedicato a questo business, realizzato da uno dei più grandi imprenditori digitali degli ultimi anni.
A differenza di tanti altri, quest’ultimo non è solo teoria fine a se stessa, ma il frutto di quella che è stata l’esperienza diretta di Antonio Vida.
Insomma, si tratta dell’unico corso di successo tenuto da chi il successo l’ha già ampiamente raggiunto.

L’unico corso completo sul Selfpublishing

Vincere su Amazon – Selfpublishing” non è un semplice corso, ma molto di più. Prima di tutto ti da l’opportunità di imparare come effettuare le analisi di mercato, al fine stabilire quale sia la nicchia migliore.
In secondo luogo, non si tratta delle solite dispense in pdf sui cui studiare, ma è una vera e propria community in cui studenti e tutor sono sempre e costantemente in contatto tra loro.
In altre parole, si tratta di un vero e proprio percorso di crescita personale e professionale, grazie al quale entrerai in possesso di tutti gli strumenti che ti permetteranno di avviare il tuo business e, di conseguenza, dare un’importante svolta a tutta la tua vita.
Questo Natale metti sotto al tuo albero un regalo speciale: prenotati subito per le prossime iscrizioni cliccando qui. Infatti, al fine di seguire in modo impeccabile ogni iscritto, le classi sono a numero chiuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *