Quali saranno i prodotti più venduti su Amazon nel 2021? Proprio i libri.

Quali saranno i prodotti più venduti su Amazon nel 2021? Proprio i libri.

Quali saranno i prodotti più venduti su Amazon nel 2021? E’ proprio così: i libri sono e saranno i prodotti più venduti su Amazon nel 2021. Ecco perché vale la pena avviare un business digitale in questa nicchia.

Quali saranno i prodotti più venduti su Amazon nel 2021? Il mercato non finisce mai di stupire.

E’ proprio vero, il mercato non finisce mai di stupire. Infatti, pochi sono a conoscenza del fatto che i libri sono i prodotti più venduti su Amazon nel 2021.
Si sente dire spesso che gli italiani e le italiane leggono sempre di meno, ma in realtà le cose stanno diversamente. Le attuali statistiche tengono conto dei dati forniti dalle librerie tradizionali, ma ignorano completamente il nuovo mercato online dei famosi e-book.
Proprio per questo, sarebbe più corretto affermare che gli italiani e le italiane leggono sempre di meno i libri cartacei, orientandosi sempre più verso i loro “cugini” elettronici.
Questi ultimi sono davvero comodi, in quanto è possibile acquistarli comodamente da casa e se ne possono “stipare” a centinaia in solo dispositivo, come ad esempio il tablet.
Ovviamente, la libreria virtuale più fornita e più frequentata è proprio Amazon che offre ai suoi clienti la scelta più vasta.

Indice:

Perché i libri sono i prodotti più venduti su Amazon nel 2021?
Vendere libri su Amazon: conviene davvero?
Self Publishing: ultima frontiera del business digitale.
Ecco perché tanti investitori sono interessati al Self Publishing.
Come vendere libri online, i prodotti più venduti su Amazon nel 2021.
Scrivere o investire?
Entra nella nicchia dei prodotti più venduti su Amazon nel 2021.

Perché i libri sono i prodotti più venduti su Amazon nel 2021?

Perché i libri sono i prodotti più venduti su Amazon nel 2021? E’ impossibile rispondere in modo secco a questa domanda. Tuttavia, possiamo affermare che la “fame” di arte e di cultura è un bisogno intrinseco dell’essere umano.
Insomma, le nostre esigenze non sono solo quelle di tipo materiale.
Oggi, grazie ad Internet e ai passi da gigante compiuti dalla tecnologia, diventa sempre più comodo coltivare le proprie passioni. Di conseguenza, sono sempre di più le persone che approfittano di questo fatto.
Detto questo, cerchiamo di analizzare questa situazione sotto il profilo imprenditoriale. Una grande richiesta di libri da parte del mercato significa ottime opportunità di guadagno per tutti coloro che hanno deciso di vendere questi prodotti.
Non a caso, sono sempre di più le persone che stanno cercando di capire come avviare un business di successo proprio in questa particolare nicchia di mercato.

Vendere libri su Amazon: conviene davvero?

Appurato il fatto che gli e-book sono un prodotto che sta andando alla grande, conviene davvero venderli su Amazon? In questo caso, la risposta è un secco “sì”.
Prima dell’avvento dei business digitali, erano le case editrici tradizionali a detenere il monopolio in questo settore.
Infatti, per quanto bravo poteva essere uno scrittore, questo avrebbe potuto fare ben poco da solo. Un libro non bisogna solo scriverlo, ma bisogna anche venderlo, stampandolo in quante più copie possibili. Ovviamente, per realizzare queste ultime servono capitali di tutto rispetto per sostenere i costi tipografici, ma anche quelli legati alla distribuzione e la promozione al grande pubblico.
Invece, per quanto riguarda gli e-book, questi possono essere realizzati a costo zero: oggigiorno tutti possiedono un computer dotato di programmi di scrittura.
Non solo, oggigiorno tutti possono iscriversi su Amazon e iniziare a vendere autonomamente il proprio prodotto.

Self Publishing: ultima frontiera del business digitale.

Ciò che abbiamo visto nel precedente paragrafo può essere condensato in una sola espressione: “Self Publishing”.
Infatti, la traduzione italiana di quest’ultima è proprio “auto-edizione” o “auto-pubblicazione” che dir si voglia.
Insomma, in parole povere, si tratta di realizzare un’opera letteraria e immetterla sul mercato in modo autonomo, ovvero senza ricorrere alle classiche case editrici.
Naturalmente, tutto ciò significa maggiori guadagni per lo scrittore, senza contare la maggiore libertà creativa.
Le case editrici non sono né enti di beneficenza, né giocatori d’azzardo: sono realtà che fanno business, ovvero devono avere sia la garanzia di recuperare le spese, che ottenere dei guadagni a fronte dei capitali investiti.
Ecco perché gli scrittori che ricevono il loro supporto devono rispettare precisi paletti, più o meno stringenti.
Al contrario, il Self Publishing offre la libertà più assoluta, sia sul piano creativo, che su quello connesso alla vendita e alla promozione.

Ecco perché tanti investitori sono interessati al Self Publishing.

Il Self Publishing, oltre ai vantaggi menzionati al paragrafo precedente, è una delle poche attività che consente di ottenere rendite passive automatiche. Cosa sono?
In poche parole, sono dei guadagni che vengono percepiti indipendentemente dal numero di ore lavorate.
Insomma, l’esatto contrario rispetto alla retribuzione periodica che accomuna la stra grande maggioranza delle attività lavorative.
A tal proposito, la retribuzione periodica non è una prerogativa del solo lavoro dipendente, ma anche di quello svolto dai liberi professionisti.
Non importa che si tratti di un avvocato, piuttosto che di un geometra o di un agente di commercio: in ogni caso, i lavoratori appartenenti a queste categorie, sono costretti a barattare continuativamente il proprio tempo in cambio di un compenso, più o meno lauto.
Al contrario, una volta che lo scrittore ha concluso il proprio libro e lo ha messa in vendita, il suo lavoro può dirsi terminato.

Come vendere libri online, i prodotti più venduti su Amazon nel 2021.

Arrivati a questo punto, resta da capire come avviare un business in questa nicchia dei prodotti più venduti su Amazon nel 2021. Essenzialmente ci sono 2 modi:

Realizzare da soli il proprio libro.
Si tratta del metodo più ovvio, ma anche di quello più impegnativo. Insomma, non tutti sono in grado di realizzare un’opera letteraria di qualità e che abbia poi successo tra il pubblico.
Pertanto, questo metodo è il più indicato per coloro che sono appassionati di scrittura e che hanno già del materiale.
Collaborare con i ghost writer.
Giuridicamente parlando, il “proprietario” di un libro non è necessariamente chi lo scrive. Infatti, la questione gira attorno ai diritti d’autore, i quali possono essere ceduti.
In altre parole è possibile fare Self Publishing senza saper scrivere ma, semplicemente, acquistando i diritti d’autore di un libro realizzato da terzi, salvo poi pubblicarlo a nome proprio.

Scrivere o investire?

Quali sono le differenze principali dei metodi elencati nel paragrafo precedente? Al fine di orientare al meglio la propria scelta, è doveroso prendere in considerazione l’aspetto economico.
Scrivere un libro di proprio pugno è l’alternativa più conveniente. Insomma, basta avere un computer, un programma di scrittura e tanta creatività. In altre parole, non serve tirare fuori un centesimo per iniziare.
Al contrario, ovvero nel caso si voglia collaborare con un ghost writer, bisogna avere necessariamente a disposizione un piccolo capitale di partenza con cui acquistare i diritti d’autore del libro che si vuole pubblicare.
Naturalmente, si possono anche sfruttare contemporaneamente entrambi i metodi. C’è chi avvia il proprio business collaborando con i ghost writer, salvo poi frequentare corsi di scrittura, al fine di diventare autonomo nella creazione dei libri da pubblicare.

Entra nella nicchia dei prodotti più venduti su Amazon nel 2021.

Per entrare nella nicchia dei prodotti più venduti su Amazon del 2021 non basta semplicemente avere un libro da vendere, sia esso scritto di proprio pugno, piuttosto che da un ghost writer.
Infatti, bisogna anche sapere come venderlo: essendoci una forte richiesta di libri, c’è anche una vasta offerta. In altre parole, la concorrenza in questa nicchia è davvero forte.
Ecco perché è fondamentale capire come avviare e, soprattutto, come gestire questo tipo di business digitale.
Insomma, bisogna imparare a fare “Self Publishing” da chi lo sta già facendo con successo.
L’unico corso in lingua italiana che offre questa possibilità è “Vincere su Amazon – Self Publishing” ideato da Antonio Vida, il migliore investitore digitale italiano.

Per iscriverti basta cliccare qui ed entrare in contatto con un tutor per avere una prima consulenza.